Di quella volta che ero bambina…

f3aefef2911c80b009475970bdaa7865

Camminavo per strada, mi soffermai ad osservare un gruppo di ragazzini mentre giocavano a calcio. Uno di loro raccolse la palla e la lanciò dritta in faccia ad un altro, piccoletto, un po’scuro di carnagione, poteva avere al massimo otto anni.  Si portò le mani sul viso e iniziò a singhiozzare silenziosamente, me ne accorsi dal movimento delle spalle. Gli altri ridevano, qualcuno preoccupato si guardava intorno.  Il bambino tolse le mani dal viso, le lacrime gli rigavano le guance, strinse i pugni tenendo le braccia lunghe e tese, guardava fisso ad uno ad uno i suoi compagni senza dire nulla.

D’istinto iniziai a camminare verso di loro, ma poi mi fermai.

Pensai a quella volta, alle scuole elementari, quando mi derisero perché un po’tondetta, e a quando quella bambina decise di aiutarmi, prendendomi per mano e lontano da quel frastuono di scherni. Quella bambina mi ha salvata, mi ha resa consapevole di non essere sola. La sorpresa fu scoprire che il suo nome era il mio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...