Nevica

Stamattina era soltanto un sentore. Il cielo rivestito di bianco, l’aria meno gelida del solito, la galaverna ricopriva tutto. Ho respirato a pieni polmoni e l’ho sentita che arrivava.

Ed eccola. Davanti a me, soltanto un vetro ci divide. Scende leggera e si posa sulla terra, ha già ricoperto ogni cosa. Tutto è bianco, sospeso.

La neve è un evento straordinario se nasci vicino al mare e la nevicata del millenovecentoottantacinque non me la dimentico mica… Pensavo che qualcuno, durante la notte, avesse spostato la nostra casa lontano. Invece era tutto vero! Continuavo a stropicciarmi gli occhi, ma lei restava lì, candida e leggera.

Io e mio fratello costruimmo pupazzi di neve e facemmo anche gli angeli della neve. Tutto quello che fanno i bambini nei film.

Ricordo che volevo non finisse mai. Avrei voluto restare per sempre in quel sogno bianco, splendente.

galaverna
La galaverna che ha preceduto la neve
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...